Come realizzare un comodo levastivali

Tra i vari strumenti che è possibile realizzare in casa mettendo a frutto la passione per il bricolage e l’esperienza nel fai da te, meritano una citazione particolare i levastivali, noti anche come cavastivali: accessori decisamente utili, specialmente per chi lavora in campagna, fonte di comodità e di comfort.

Per costruire un levastivali è sufficiente realizzare un incavo che risulti aperto nella soglia: quest’ultima deve sporgere leggermente in avanti, al fine di garantire la massima comodità. Per quel che riguarda i materiali che è possibile utilizzare, si può ricorrere al legno o al metallo, ma anche a materiali di recupero. Sfruttando il metallo, per esempio, è bene saldare le traverse e i tubi che andranno a costituire lo strumento tenendoli in orizzontale, tramite distanziali di spessore differente.

Con una piegalamiera a ghigliottina, poi, si mette in atto la doppia piegatura a U o a C, che permette di rendere i bordi rigidi. In alternativa, si può impiegare una fustellatrice, che permette di effettuare fori circolari di qualsiasi diametro grazie alle matrici e ai punzoni in dotazione. L’importante è che all’interno delle piaghe laterali della pedana del levastivali il dado in cui andranno avvitati i pomelli necessari per la connessione con la struttura portante sia saldato in maniera ottimale, per evitare rischi o allentamenti.

Per una maggiore sicurezza, si può ricorrere a una barra passante che sia bloccata con dei dadi autobloccanti o a cupola nella parte esterna. Le opzioni a disposizione, insomma, sono tante: ci si può davvero sbizzarrire.

levastivali Offerte su Amazon

Chiudi il menu